Bagnature di Emergenza

Bagnature di Emergenza

Potrebbero non farcela a sopportare il caldo di queste giornate estive. Stiamo parlando dei giovani alberi piantati da poco che soffrono più di altre piante la mancanza di acqua soprattutto perché non hanno ancora sviluppato un apparato radicale profondo che assicuri l’approvvigionamento autonomo.

Le piante di recente piantumazione necessitano infatti di bagnature di soccorso cioè di un rifornimento di acqua da parte del gestore del verde fino all’avvenuto attecchimento della pianta, in genere per i primi due-tre anni dalla piantumazione.

Le bagnature di soccorso sono un’attività a carattere periodico che si svolge nella stagione di maggior vegetazione che coincide con il periodo più caldo, generalmente da aprile a ottobre. Gli interventi di soccorso possono essere anche due o tre alla settimana in base al periodo e alla temperatura, si svolgono erogando un volume d’acqua di circa 70 litri o nel tornello della pianta o nella sacca di irrigazione che consente una miglior distribuzione nel tempo dell’acqua nei siti di impianto in cui il terreno drena poco, come ad esempio in prossimità di strade e marciapiedi.

Le operazioni di bagnatura sono uno strumento di salvataggio anche per i giardini privati, i terrazzi e i balconi; le piante in vaso e nelle balconate, esposte al pieno sole, si asciugano molto velocemente mettendo in difficoltà la pianta che non riesce a trovare l’umidità nel terreno come accade per le piante a terra. Nei vasi di plastica la situazione è ancora più complessa in quanto, solitamente di colore scuro, aumentano ulteriormente le temperature a cui sono soggette le radici.

Il consiglio di MIAMI è:

nei giorni di maggior calore è fondamentale riporre particolare attenzione alle piante raddoppiando, se occorre le bagnature, annaffiando tutta la superficie dei vasi la mattina presto e la sera (quando sorge o tramonta il sole) al fine di ridurre al minimo l’evaporazione dell’acqua.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *